milano fashion week omai

Abiti, belle donne, pubblico entusiasta e soprattutto tanta allegria! Queste le parole che riassumono al meglio l’evento del 18 Settembre al Palazzo dei Giureconsulti dove, nell’ambito della Milano Fashion Week, stupende ragazze curvy hanno sfilato sfoggiando i modelli di punta della collezione Omai per questo 2020.

L’evento Mad Mood dedicato al rilancio della donna curvy.

Promotore dell’iniziativa è stata Mad Mood Milano, fra tutti uno dei format più audaci presenti alla Milano Fashion Week che, insieme all’associazione Le Boteriane, ha voluto celebrare la donna e le sue forme nei modi più disparati, dalla fotografia al body painting, passando per l’arte figurativa.

Il tema prescelto, “Divina”, è quello che meglio esprime lo spirito della manifestazione, che ha voluto esaltare le forme e la femminilità delle donna, trasmettendo a tutti i partecipanti una sensualità non solo fisica, ma anche e soprattutto interiore, al di là di stereotipi e luoghi comuni.

Tanti gli aspetti che hanno reso unica la manifestazione, giunta ormai alla sua sesta edizione, compresi i festeggiamenti per i 50 anni di Assomoda che proprio qui a Milano nel 1969 prese vita, e la presenza del presidente onorario della Camera della Moda Italiana al party di chiusura

Omai: vestire la donna, ogni donna, sempre.

Noi di Omai siamo particolarmente fieri di aver partecipato a questa stimolante iniziativa, facendo sfilare tante modelle che con grinta, allegria e voglia mettersi in gioco hanno indossato alcuni degli abiti a cui siamo più legati, pensati per valorizzare il corpo di tutte le donne, non solo quello delle filiformi protagoniste del comune immaginario.

Tante le ragazze che hanno percorso la passerella nella splendida cornice del Palazzo dei Giureconsulti, tanti i fotografi e tanti gli spettatori che hanno partecipato al nostro evento, dimostrando un grande interesse per una moda che va oltre gli stereotipi.

Fra pratici e colorati vestiti per tutti i giorni, fascianti abiti da sera e mise in pizzo da principessa, la nostra sfilata è diventata una festa, un momento per stare insieme, all’insegna di una passione per la moda che mai, nella storia di Omai, ha prevaricato quello per la donna, quella vera…

Commenta questo articolo!

La tua email non sarà pubblicata.